Il Cersaie: salone internazionale della ceramica per l’edilizia e l’arredo bagno.

cersaie

immagine ufficiale, Apple tile di Alessandra Parodi

Dal 28 settembre al 2 ottobre 2010 si rinnova l’annuale appuntamento con il CERSAIE, il salone della ceramica per l’edilizia e dell’arredo bagno, presso la fiera di Bologna.

Appuntamento ormai tradizionale per il settore edilizio anche per il 2010 molte saranno le proposte che le aziende produttrici (previste oltre mille aziende espositrici) presenteranno al pubblico del settore. Il Salone è un evento ormai consolidato di fama internazionale che riesce a coprire oltre 500 settori merceologici suddivisi in otto settori diversi, per oltre 80.000 visitatori.

Il programma dei giorni di fiera è ricco e prevede la realizzazione di mostre tematiche con l’interessante progetto Saper Fare (ovvero saper fare bene il proprio mestiere) con le tre diverse sezioni: architettura, design e grafica. L’evento si completa poi con l’ampia serie di eventi collaterali organizzati dalle aziende del settore.

Insomma il Cersaie è da sempre uno degli eventi di settore più qualificati, interessante ed impegnativi per i partecipanti. Esserci come espositori significa esporre i prodotti della propria azienda in una vetrina ricchissima, chi invece partecipa ha la possibilità di venire a contatto con le aziende qualificate del settore. Tu ci sarai?

Segnalazione Certificata di Inizio Attività, norme per la semplicficazione

norme settore eedilizia

La SCIA - segnalazione certificata inizio attività

Il Ministro della Semplificazione emana attraverso una nota alcune precisazioni sulla SCIA, la segnalazione certificata di inizio attività, che in alcuni casi potrà sostituire la DIA (Denuncia Inizio Attività).

Sulla base della legge 122/2010 la nuova normativa permetterà di snellire in maniera consistente gli adempimenti e le procedure previste dalla dichiarazione di inizio attività, nel quadro del tentativo di abbattere la burocrazia anche nel settore edilizia.

La nota del ministero chiarisce inoltre che la Scia non potrà sostituire la Dia in tutti i casi, in particolare nei casi in cui gli interventi dovranno essere oggetto di permesso di costruire. Un rilievo importante è dato inoltre alle zone sottoposte a vincolo, in cui l’assenso dell’ente non potrà essere in nessun modo sostituito dalla Scia (nota questa che va a chiarire un automatismo che avrebbe potuto dare vita a danni irreparabili al territorio).

L’intento generale è comunque evidente: abbattere la burocrazia e rilanciare il settore edilizio da sempre considerato volano dell’economia nazionale. La maggiore flessibilità normativa è quindi il primo passo per rilanciare il settore troppo spesso vittima della burocrazia; è logica però la preoccupazione di quanti vedono la possibilità che la flessibilità possa tradursi in facilità di compiere abusi ed in questo senso la specifica sui vincoli raccoglie le preoccupazioni di molti.

Site – Expo Edilizia, la fiera dedicata all’impiantistica e all’edilizia alla Fiera di Roma

Expo Edilizia

Site - Expo Edilizia

Dall’11 al 14 novembre 2010 alla Fiera di Roma torna la quinta edizione delil Site, il Salone dell’Impiantistica Termoidraulica ed Elettrica.  L’ormai consueto appuntamento vedrà  ricca offerta espositiva articolata su 4 aree tematiche (Termoclima, Ecoenergie, Domotica, Elettro,) con dimostrazioni delle aziende presenti, meeting e convegni. 
 
Quattro aree che hanno l’obiettivo di dare risalto ai temi quotidiani del settore, legati al mestiere di installatore e orientati al risparmio energetico.  Grande importanza avranno le potenzialità di crescita delle fonti energetiche rinnovabili con Ecoenergie, dove si potranno visionare impianti, sistemi solari termici e fotovoltaici; cogenerazione; inverter; caldaie; sistemi geotermici; termocamini. l’area della domotica avrà invece il compito di mettere a disposizione del pubblico soluzioni di home automation, sicurezza e videosorveglianza.

L’area Elettro è focalizzata sulle innovazioni nel settore elettrico ed elettromeccanico, con le migliori aziende di componenti elettrici, elettromeccanici, quadri, cavi, materiale di installazione.

Termoclima è invece il salone che parlerà al pubblico di riscaldamento, climatizzazione, idrosanitaria, isolamento, condizionamento e ventilazione, trattamento acque, refrigerazione e accessori per il bagno. Il SITE inoltre dedicherà un’apposita area – Ecoenergie – che sarà uno spazio d’eccezione dove esporre i propri prodotti e incontrare installatori e progettisti. In contemporanea a SITE si terrà inoltre la quarta edizione di Expoedilizia – la Fiera Professionale per l’edilizia e l’architettura.

fonte: http://www.expo-edilizia.it

Tinteggiare la casa? Cinque consigli per un buon risultato…

parete spugnata

esempio parete spugnata

Tinteggiare le pareti della propria casa è un’operazione che può essere fatta anche dai meno esperti del fai-da-te, con buoni risultati. Come fare? Segui sotto i nostri consigli!

1. La scelta del colore: è la partenza, il momento fondamentale. Decidere non è sempre facile, bisogna innanzitutto immaginare la stanza, pensare al colore insieme ai mobili, al tipo di pavimento. Per decidere meglio si può fare affidamento alle mazzette colori delle case produttrici o consultare una tabella colori RAL. Scelto il colore è sempre meglio effettuare delle prove prima di passare all’azione. Magari su un punto della parete, facendo asciugare bene la tinta così da rendersi conto di come sarà l’effetto finale.

2. Prima di iniziare è necessario ricoprire tutti gli oggetti presenti sulla parete come plafoniere, placche elettriche, lampade. E’ possibile utilizzare del nastro adesivo di carta (tipo quello utilizzato per carrozzeria) ricoprendo bene i bordi. Se ci sono mobili nella stanza vanno ricoperti con dei teli in nylon. Meglio coprire tutto per non dover poi pulire…

3. Come sono le pareti? Sono in buono stato o vanno stuccate e rasate? Meglio farlo prima: procuratevi dello stucco in pasta fine e ricoprire i vecchi buchi dei chiodi, crepe e ogni altra imperfezione delle pareti. In questo modo il risultato finale sarà perfetto.

4. E’ arrivato il momento: cominciamo a tinteggiare utilizzando i rulli o il pennello. Il rullo viene normalmente utilizzato per superfici più grandi. E’ importante cominciare da una stanza meno frequentata, anche per prendere confidenza con gli strumenti. Le idropitture vanno normalmente diluite con acqua, in ogni caso per la preparazione del colore è importante seguire le istruzioni del produttore.

5. Quante passaggi servono? Se il colore è forte l’operazione potrebbe essere necessario ripetere la tinteggiatura, aspettando prima che la prima mano di tinta sia completamente asciutta. Conservate infine un po’ di colore per il futuro potrebbe servire per fare dei piccoli ritocchi…