Festival della Green Economy di Distretto: il distretto ceramico discute sui temi della sostenibilità

Festival di distretto sulla green economy

Festival di distretto sulla green economy

Nasce il primo festival della green economy monotematico, dedicato al settore della ceramica, dal 6 al 9 ottobre 2011. Il festival si propone di analizzare attraverso convegni e seminari tematici l’apporto della green economy con riferimento al distretto industriale della ceramica modenese. Saranno quindi prese in esame nuovi prodotti e tecnologie sostenibili di filiera in rapporto con i nuovi standard legati all’edilizia sostenibile ed alla bioedilizia.

Il festival non si esaurirà con primo evento di ottobre: il calendario prevede infatti almeno 10 eventi nel corso del 2012 per promuovere e diffondere la cultura della green economy. Il festival è dedicato ad un largo pubblico, non solo tecnico, con mostre divulgative e multimediali ed esempi di buone pratiche internazionali. Per tutte le informazioni: Festival Green Economy.

Che cosa è … il cemento

che cosa è il cemento

che coase è ... il cemento

Il cemento è uno dei più diffusi leganti idraulici utilizzati in edilizia, noto per le doti di resistenza meccanica .

Solitamente si ottiene dalla cottura di rocce calcaree in speciali forni, a temperature vicine ai 1500 gradi; esistono diverse tipologie di cemento che può essere naturale o anche artificiale. Il cemento naturale è ottenuto direttamente da rocce di origine sedimentaria (marne) costituite sostanzialmente da calcare, argilla e minerali come l’ossido di ferro. Per i cementi artificiali la composizione viene ottenuta in laboratorio, miscelando i materiali in proporzioni prestabilite.

Esistono diversi tipi di cemento, a seconda dell’aggiunta di componenti nel corso della preparazione, come ad esempio il cemento bianco, il cemento a presa rapida, pozzolanico o Portland.

I cementi naturali vengono preferiti molto spesso ai cementi artificiali, in particolar modo nella bioedilizia. I diversi additivi utilizzati nei cementi artificiali infatti, se da un lato possono aumentare le qualità meccaniche, dall’altro e nel tempo, possono risultare sensibili all’aggressione degli agenti esterni.