Ristrutturare la casa: l’importanza della tinteggiatura!

Spatolato, spugnato, cenciato, patinato: come coloriamo le pareti? La domanda non è banale, bisogna pensare allo stile che si vuole dare agli ambienti, alla psicologia dei colori, e si rischia di sbagliare, di colorare troppo o troppo poco la propria casa.

Il colore è uno stimolo per tutti i sensi, il giallo, l’arancione e il rosso riescono a farci percepire il caldo del sole, del fuoco. L’azzurro e il blu la profondità del mare, l’immensità del cielo. Il verde ci ricorda gli spazzi aperti dei prati montani, il bianco il freddo immobile e pulito della neve…

Potremmo proseguire dicendo che i colori chiari e luminosi aumentano la percezione dello spazio, i colori scuri tendono invece a ridurlo, generando, soprattutto se caldi, una sensazione di “accoglienza” per chi entra.

Il discorso è quindi complesso, come complesse sono le nostre personalità. Cominciamo dalla “Casa dei Sogni”. Buon video!

La casa dei sogni

Info su Ristrutturando_casa

la passione per le ristrutturazioni e la decorazione d'interni, il design e l'architettura.
Questa voce è stata pubblicata in ristrutturare la casa, tinteggiare la casa e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ristrutturare la casa: l’importanza della tinteggiatura!

  1. Architetto online scrive:

    Il solo colore ha la grandissima proprietà di cambiare il volto di un ambiente, senza andare incontro a costosi lavori di ristrutturazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *