Quali sono le tipologie di ristrutturazioni della casa più comuni?

Ristrutturare un immobile è spesso sinonimo di consistenti investimenti sia dal punto di vista economico che sotto il profilo del tempo: le ristrutturazioni della casa, infatti, richiedono un investimento consistente e direttamente proporzionale al tipo di modifiche da apportare all’immobile.

Quali sono le tipologie di ristrutturazioni della casa più comuni?

Possiamo suddividere questi interventi in due grandi insiemi: da un lato ci sono le modifiche che non richiedono grandi investimenti, e che possono consistere, ad esempio, in veloci tinteggiature di pareti o piccoli interventi di manutenzione ordinaria. In questo tipo di ristrutturazioni della casa possiamo inserire anche le modifiche estetiche, volte più a riqualificare la bellezza dell’immobile che la sua struttura: questo tipo di interventi è veloce ed economico, e ciò si traduce senza dubbio in un vantaggio per coloro che effettuano questo tipo di ristrutturazioni.
Quella eseguita più di frequente è la ristrutturazione del bagno.

Dall’altro lato, tuttavia, vi è un tipo di interventi di ristrutturazione volto a qualificare – o meglio, riqualificare – la struttura dell’edificio: parliamo quindi di rifacimento o sostituzione degli impianti elettrici o idraulici; sostituzione dei pavimenti o delle piastrelle; rifacimento di facciate o intonaci con interventi in grado di risanare lo stato dei muri, spesso degradati da muffa, cattiva manutenzione ed agenti atmosferici. Questo tipo di interventi di ristrutturazione è generalmente più costoso anche perché richiede una maggiore assistenza da parte di personale esperto e qualificato – è sempre meglio rivolgersi ad una ditta o ad una impresa edile – ma anche per via della sostituzione degli impianti, che possono richiedere un ingente spesa.

Sia che la ristrutturazione consista nel primo tipo di interventi, sia che le modifiche riguardino la struttura della casa, il consiglio è sempre quello di rivolgersi a personale esperto e qualificato, che sappia come muoversi anche sotto il profilo burocratico ed amministrativo. Il fai da te può essere utile solo per piccoli interventi estetici, ma senza dubbio non lo è nel caso di ristrutturazioni serie e volte a resistere nel tempo.

Questa voce è stata pubblicata in ristrutturare la casa e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *