Appliques in gesso, design ed eleganza per illuminare la casa.

appliques in gesso

Appliques in gesso

Illuminare una stanza non è un operazione semplice. O meglio è semplice se si vuole “semplicemente illuminare”, non banale se invece si l’obiettivo è quello di calibrare la luce, la sua quantità, l’intensità e i colori a seconda del momento e delle necessità.

Un primo aspetto da tenere in considerazione e la tipologia della luce, diretta o indiretta, diffusa o riflessa, e calibrare la tipologia a seconda del punto che si vuole illuminare e dell’utilizzo che faremo di quel luogo della nostra abitazione. Esempio classico: in una cucina alcuni punti avranno bisogno di una luce diretta (il tavolo, la zona sotto cappa, la zona dove si preparano le pietanze) alcuni di un’illuminazione complessiva, generale, o meglio diffusa.

La luce poi può essere calda o fredda, calda se tende alle tonalità del giallo e fredda se tende alle tonalità del bianco. Come scegliere? Potremmo continuare con gli esempi, come nel caso di uno scrittoio, si tende a scegliere luci calde, rilassanti e ideali per la concentrazione e per facilitare la lettura. Nel caso di un negozio ampio, dai soffitti alti una luce fredda migliora la percezione complessiva dell’ambiente.

Come sempre quindi largo spazio alla creatività ed all’ingegno, scegliendo i prodotti giusti. Esistono infatti centinaia di modelli di lampade e plafoniere, sospese o meno, che possono fare al nostro caso. Oggi parliamo di un prodotto che, pur mantenendo invariate le possibilità di personalizzazione garantisce economicità ed eleganza: le appliques in gesso.

Si tratta di applique che normalmente vengono utilizzate a parete come punto luce. Realizzare in gesso (o scagliola) si integrano con la parete stessa (vengono applicate con del collante a base di stucco) e rappresentano una soluzione “integrata” in grado di garantire economicità e design. Il montaggio è molto semplice, si tratta di applicare il collante tra l’applique e la parete, grattando l’intonaco nella parte di presa con una spatola. Successivamente dopo la presa è sufficiente stuccare e tinteggiare con una idropittura il tutto.

Nel vano interno trovano posto diversi sistemi di illuminazione, a libera scelta. Il gesso è un materiale ignifugo, ecocompatibile che non teme il calore. Viene normalmente utilizzato in edilizia per rifinire le pareti (o anche per costruirle come il caso del cartongesso) e per questo garantisce stabilità nel tempo e traspirazione.

Si tratta quindi di una soluzione diversa, che integra nella parete il corpo illuminante, con design moderni e lisci o anche, nel caso di arredamenti classici, decorati. Questo tipo di prodotti è particolarmente utilizzato nel contract ma anche in uffici e appartamenti vista l’economicità del prodotto. Un applique in gesso ha infatti un costo che si aggira tra i 10 e i 35 Euro oltre iva e trasporto (i prezzi sono riferiti alla parte in gesso ed escludono il corpo illuminante normalmente acquistato a parte). Si tratta quindi di una spesa di poco conto che garantisce una durata nel tempo illimitata e soprattutto permette di integrare soluzioni di diverso tipo nel corpo della parete che si vuole illuminare. Perché non provare?

Info su Ristrutturando_casa

la passione per le ristrutturazioni e la decorazione d'interni, il design e l'architettura.
Questa voce è stata pubblicata in illuminazione, ristrutturare la casa e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *