Ristrutturare la cucina: tutto quello che c’è da sapere

cucina componibileLa cucina è senza dubbio uno degli ambienti più importanti della casa: dev’essere funzionale perché è al suo interno che si cucina e ci si muove in modo frenetico, ma dev’essere anche bella da guardare e da vivere, perché una casa con una cucina fuori moda o trascurata perde senza dubbio del valore. Per questo motivo, se è vostra intenzione ristrutturarla per ottimizzarne lo spazio, o semplicemente perché volete cambiare colore o sostituire mobili o elettrodomestici, vi occorrerà necessariamente una guida. Vediamo insieme qualche trucco per ristrutturare la cucina.

Il primo passo è la programmazione

La prima cosa da fare è sedersi a tavolino, darsi un’occhiata a 360 gradi e capire bene cosa si vuole cambiare e cosa si vuole mantenere: potrebbe sembrare facile, ma non lo è per niente. Il consiglio, se desiderate spostare mobili ed elettrodomestici, o se volete magari creare un’isola al centro (se lo spazio ve lo permette) è munirvi di carta e matita e cominciare a disegnare uno schizzo del progetto. Quando avrete finito, potrete cominciare a preoccuparvi delle spese.

Definire un budget e rispettarlo

La seconda cosa che dovrete fare sarà stabilire un budget e cercare di rispettarlo il più possibile. Se siete degli amanti del fai da te potrete senza dubbio risparmiare acquistando mobili componibili ed evitando quelli fatti su misura, mentre se i cambiamenti che avete in mente sono più complessi, dovrete richiedere più preventivi di ristrutturazione e scegliere quello più conveniente. Dato che questa operazione può richiedere cifre importanti, il consiglio è di informarvi su Internet sulle offerte dei prestiti, visitando i portali che comparano le offerte dove potrete trovare informazioni sui prestiti senza garanzie, e richiedere gratuitamente il vostro preventivo.

Gli armadi e gli elettrodomestici a scomparsa

Quando progettate la cucina, pensate sempre che l’ottimizzazione degli spazi è una pratica fondamentale, soprattutto se avete poco spazio a disposizione: in questo senso, sarà obbligatorio che installiate armadi e ripiani possibilmente senza spigoli, così da evitare urti e incidenti, e che siano dotati di cassetti e sportelli a scomparsa, così da non privare la cucina di spazio quando aperti. Lo stesso dicasi per gli elettrodomestici, che dovrete collocare all’interno dei cassetti estraibili e vicini alle prese di corrente.

Lavello, paraspruzzi e pavimento

Per arredare una cucina con gusto, senza per questo spendere un patrimonio, potrete utilizzare alcune tecniche molto efficaci. Nello specifico: un lavello ampio ma non su misura, un paraspruzzi in finto marmo e un pavimento ricoperto con un linoleum alla moda ma decisamente meno costoso del parquet.

Info su Ristrutturando_casa

la passione per le ristrutturazioni e la decorazione d’interni, il design e l’architettura.

Questa voce è stata pubblicata in ristrutturazioni e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *