Gesso vs. Polistirolo, una scelta consapevole per le ristrutturazioni

Cornice illuminazione per luce diffusa

Stucchi in gesso vs. polistirolo: cornici illuminazione diffusa

Al telefono: ”buongiorno vendete stucchi in polistirolo?” risposta “No” dall’altra parte “Io a casa mia ho messo degli stucchi in polistirolo perché tanto sono uguali agli altri, una volta installati la differenza non si vede, magari sulle stuccature solo che non sono belle, comunque è uguale”.

Se volete decorare la vostra casa con degli stucchi decorativi , prima di farlo forse è meglio scoprire le differenze tra gesso e … polistirolo (plastica?).

Si plastica, perché in fondo il polistirolo, nelle sue varianti, appartiene a quella famiglia e mai un architetto del 600 italiano (credo anche avendolo a disposizione) si sarebbe sognato di utilizzare un prodotto in plastica per decorare un ambiente. Per carità, ognuno è libero di scegliere la propria strada, le scorciatoie ci sono sempre, ma vale la pena?

E’ questa la domanda che molto spesso ci facciamo. Vale la pena sostituire un prodotto ecocompatibile, ignifugo, salubre, traspirante, indistruttibile, ritinteggiabile e di grande qualità con un prodotto di … plastica (polistirolo)?

Decorare è un piacere, il piacere di chi alla fine di una ristrutturazione riesce a realizzare il design sognato in ambienti che probabilmente vivrà tutti i giorni. Per questo riteniamo essenziale che la qualità di un progetto sia garantita anche da prodotti di estrema qualità.

Proviamo ad immaginare: un prodotto ecocompatibile?

Il gesso grazie alle sue caratteristiche è un minerale largamente utilizzato nella bioedilizia anche per pannelli (cartongesso), intonaci, rasature. Il polistirolo e il poliuretano, no.

Un prodotto ignifugo?

Il gesso è un’ottima barriera al fuoco in quanto, se esposto, si disidrata senza bruciare. Il polistirolo, no.

Un prodotto traspirante?

La capacità di portare all’esterno le molecole di acqua permette al gesso di garantire la massima efficacia nella lotta alle muffe. Il polistirolo … no.

Un prodotto indistruttibile e di qualità?

Molte decorazioni di epoca romana sono ancora oggi intatte. Quindi se installi un prodotto in gesso puoi essere sicuro della suo durata. Il polistirolo, per esempio tende a diventare giallo e quindi no.

Un prodotto economico?

Diremmo il gesso. Ma fai pure un giro on line e confronta i prezzi, ti stupirai! 🙂

La luce indiretta o diffusa: realizziamola con una cornice in gesso

Le cornici in gesso per luce diffusa sono un modo nuovo e veloce per illuminare gli ambienti e le stanze di un appartamento garantendo al contempo un benefico effetto rilassante.

La differenza fondamentale tra una luce diretta ed una indiretta è dovuta alla caratteristica del corpo illuminante: sei il primo (solitamente un lampadario, un punto luce a vista o un faretto) colpisce direttamente l’occhio, abbagliandolo, nel secondo caso il corpo illuminante è nascosto alla vista e riflette la luce sul soffitto o nel punto desiderato.

Saper dosare bene le luci all’interno di una stanza è quindi fondamentale: la luce indiretta proprio perché riflessa nella maggior parte dei casi riesce ad aumentare lo spazio percepito, con un benefico effetto rilassante grazie al gioco di luci ed ombre. Parallelamente una luce diretta è fondamentale nei punti in cui si svolge la vita della casa: su un tavolo, uno scrittoio vicino ad un divano per la lettura.

Oggi vi presentiamo un prodotto molto interessante: una cornice in gesso per luce diffusa. In questo caso la forma della cornice, solitamente fissata sulla parete ad una distanza di 15/20 centimetri dal soffitto, nasconde il corpo illuminante (neon o led con relativi reattori). La luce vine quindi riflessa sul soffitto e si diffonde per tutta la stanza. Il tutto estremamente facile da fissare (grazie ai collanti) veloce ed economico: il costo della sola cornice in gesso è di circa 12 Euro al metro lineare a cui si deve aggiungere il costo dei tubi fluorescenti …

Cornice luce indiretta diffusa